Metodo di prova

Metodo di elettroluminescenza

  • Metodo di prova senza contatto
  • Speciali telecamere, utilizzo di sensori a infrarossi
  • Utilizzabile in versione mobile presso il cliente
  • Singoli moduli verificabili
  • Riconoscimento di danni quali microfessure causate come conseguenza a grandine, neve, PID e trasporto
  • Riconoscimento di zone elettricamente non attive (celle/segmenti di celle)
  • Riconoscimento di errori/vizi che non sarebbero riconoscibili mediante un controllo visivo

Riconoscimento di danni a celle occulti dopo la grandine

Modulo FV senza danno riconoscibile

Metodo di termografia

  • Riprese a infrarossi con speciale telecamera
  • Metodo di prova senza contatto
  • Utilizzabile in versione mobile presso il cliente
  • Singoli moduli o impianto totale monitorabile
  • Riconoscimento di diodi bypass difettosi, punti di brasatura difettosi (elevata resistenza di passaggio), moduli FV/celle inattivi
  • Verifica di inverter, attacchi CA, fusibili e cablaggio CC e relativi connettori a spina
  • Riconoscimento di vizi che non sarebbero riconoscibili mediante un controllo visivo

Riconoscimento precoce di potenziali pericoli di incendio con il metodo della termografia

Diodi bypass difettosi – conseguente perdita di potenza della stringa

Misurazioni delle linee caratteristiche

  • Metodo di prova collaudato e riconosciuto per la definizione della potenza
  • Metodo rapido e mobile per determinare la potenza di singoli moduli o di intere stringhe
  • Determinazione della potenza attuale/effettiva in condizioni reali
  • Riconoscimento e analisi di bozze di ombra e/o moduli difettosi

 


Riconoscimento di moduli difettosi nella stringa

Stringa correttamente funzionante
Scroll to top